Gli utilizzatori dell'industria meccanica sono soddisfatti con IO-Link, da qui al 2016 si prevede una forte espansione

I costruttori di macchine che utilizzano IO-Link sono in gran parte molto soddisfatti. Da qui al 2016 IO-Link registrerà una forte espansione. Sono i risultati del nuovo studio Quest presentato da Quest TechnoMarketing.
La soddisfazione con IO-Link (PresseBox) (Bochum, ) Nel 2007 solo l'1% dei costruttori di macchine utilizzava IO-Link, a fine 2013 la percentuale era già salita al 13%. Entro il 2016 prevede di utilizzare IO-Link il 47% dei costruttori di macchine, ovvero quasi uno su due! Ciò significa moltiplicare per quattro la percentuale di utilizzo nei prossimi tre anni.

Anche la presenza di IO-Link nelle macchine è destinata a espandersi. Da qui al 2016 il numero di macchine con IO-Link supererà nettamente la crescita della produzione di macchine del 15%.

Infine in futuro gli utilizzatori odierni prevedono di incrementare sensibilmente il numero di sensori IO-Link per macchina.

Cosa garantisce che in futuro IO-Link conquisterà un numero maggiore di utilizzatori e sarà impiegato con più frequenza nelle macchine? La generale soddisfazione degli odierni utilizzatori con IO-Link.

Colloqui e interviste hanno messo ampiamente in luce i possibili vantaggi di IO-Link attraverso nove aspetti di utilizzo.
Oltre il 90% degli utilizzatori si dichiara soddisfatto dei quattro aspetti di utilizzo "Collegamento indipendente dai bus di campo", "Linea standard a tre conduttori", "Possibilità di manutenzione in base allo stato" e "Quadri elettrici più compatti".
In pratica oltre l'80% è soddisfatto del vantaggio "Linea non schermata" e della caratteristica "Il master IO-Link memorizza i parametri dei sensori".
Infine il 70% degli utilizzatori è soddisfatto degli aspetti di utilizzo "Assegnazione dei parametri dei sensori tramite il comando", "Profilo Smart Sensor" e "Compatibilità a ritroso di IO-Link con i sensori binari".

Il 13% degli utilizzatori ha citato come aspetto vantaggioso anche la riduzione dei costi realizzabile grazie a IO-Link. "Minore onere di cablaggio, riduzione delle sorgenti di disturbo, risparmio sui costi": così ha sintetizzato la sua esperienza un costruttore del settore macchine tessili. Esattamente i tre vantaggi su cui si concentrano i tre quarti di tutte le risposte degli utilizzatori di IO-Link.

Quest TechnoMarketing ha intervistato poco meno di 200 aziende, ovvero il 30% dei costruttori di macchine, in 10 settori significativi dell'industria meccanica con 100 e più addetti. Questa percentuale relativamente elevata consente risultati rappresentativi, che sono stati condensati in 80 pagine di tendenze dettagliate per il futuro da qui al 2016.

L'articolo di Quest Trend Magazin su IO-Link è consultabile all'indirizzo http://www.quest-trendmagazine.it/...

Kontakt

Quest Trend Magazine
Dibergstr. 64
D-44789 Bochum
Thomas Quest
Managing Director

Bilder

Social Media